Clicca per visualizzare la mappa
Quando:
29 marzo 2018@21:00
2018-03-29T21:00:00+02:00
2018-03-29T21:30:00+02:00
Dove:
Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano
8, 00154 Roma RM
Italia
Costo:
intero € 15 / ridotto € 10 / studenti € 5

“EN ATTENDANT BECKETT”

 

un percorso multimediale ideato da Glauco Mauri e Roberto Sturno

con la collaborazione di Andrea Baracco

regia Andrea Baracco

con Glauco Mauri, Roberto Sturno

produzione Compagnia Mauri Sturno

 

 Giovedì 29 Marzo ore 21,00

 

 

Nella vita della nostra Compagnia, Beckett è stato un amato compagno di viaggio.

In diverse stagioni teatrali abbiamo interpretato, oltre a un beckettiano “Don Giovanni” di Molière, dieci suoi atti unici, anche tra i meno noti, che nella stagione della rappresentazione hanno ricevuto il Premio della Critica.

Il mondo di Beckett è un poetico, tragico e farsesco modo di interpretare la vita: la tragedia del vivere che diventa farsa e la farsa del vivere che diventa tragedia. Un ossimoro dove convivono una risata e un arido pianto, una disperazione senza speranza e un insopprimibile sentimento di pietà per l’uomo.

Insieme alla rappresentazione di “Finale di partita”, ci siamo sentiti in dovere, come uomini di teatro, di contribuire alla conoscenza, e quindi alla comprensione, di questo grande autore.

Di conseguenza, abbiamo progettato due serate, in cui, oltre a grandi capolavori come “Ultimo nastro di Krapp” e “Atto senza parole”, prenderanno vita altre opere, forse meno conosciute, ma non per questo di minor valore.

Saremo guidati e portati alla scoperta dei suoi atti unici e dei suoi radiodrammi meno noti, delle sue poesie e dei brani più significativi dei suoi romanzi, dei suoi rapidi folgoranti pensieri e del film-documentario “Dal silenzio al silenzio” di Seàn O’Mòrdha. Quest’ultimo è un documento quasi sconosciuto, curato anche dallo stesso Beckett, dove il grande autore, che non ha mai voluto parlare di sé e dei suoi lavori, si rivela per la prima volta al pubblico. Le parole e le musiche in esso contenute ci sono sembrate le più adatte a dare un senso compiuto a queste due serate.

Beckett non è solo un celebre scrittore del “Teatro dell’Assurdo”, ma anche un grandissimo poeta della difficoltà del vivere dell’uomo.

Le sue “favole”, dove si ride e si piange, ci aiutano a meglio capire questa nostra difficile vita.

Ecco perché Beckett!

 

Prevendite:
biglietteria.palladium@uniroma3.it – tel. 327 2463456 (orario 10:00-13:00 / 15:00 – 20:00)
http://www.liveticket.it/TeatroPalladium