Clicca per visualizzare la mappa
Quando:
29 novembre 2017 giorno intero
2017-11-29T00:00:00+01:00
2017-11-30T00:00:00+01:00
Dove:
Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano
8, 00154 Roma RM
Italia
Costo:
Gratuito

 

All’Università di Roma Tre convegno internazionale a cura di 
Stefania Parigi, Christian Uva, Vito Zagarrio

Lingue ufficiali del convegno: Italiano, Inglese

Al Teatro Palladium proiezione del restaurato “Maciste all’inferno”(1926) e incontro con i Manetti Bros.

Un evento in collaborazione con CPA (Centro Produzione Audiovisivi) – Università degli Studi Roma Tre

 

Ingresso libero

 

Dal 28 al 29 novembre presso l’Università di Roma Tre (Polo aule DAMS, via Ostiense 139), si svolgerà la XXIII edizione del Convegno internazionale di studi promosso dal Dipartimento Filosofia Comunicazione e Spettacolo, in collaborazione con il Centro Produzione Audiovisivi – Università Roma Tre, curato da Stefania Parigi, Christian Uva e Vito Zagarrio. Il tema proposto, Cinema e identità italiana. Cultura visuale e immaginario nazionale fra tradizione e contemporaneità, pone al centro il profilo e il carattere di una nazione così come sono stati interpretati e restituiti dal cinema, dai media e dalla cultura visuale.

Interverranno numerosi studiosi e ricercatori provenienti da diverse università italiane e internazionali: keynote speaker saranno Roberto De Gaetano (Università della Calabria) e Suzanne Stewart-Steinberg (Brown University).

Sono in programma anche due grandi eventi che si svolgeranno al Teatro Palladium: martedì 28 novembre alle 21.00 verrà proiettata la copia restaurata di Maciste all’inferno (Guido Brignone, 1926), con musica dal vivo eseguita dall’Orchestra dell’Università di Parma, sonorizzazione e direzione a cura di Luca Aversano (Università Roma Tre). La serata sarà introdotta da Denis Lotti (Università di Padova) e Stefania Parigi (Università Roma Tre); mercoledì 29 novembre, sempre alle ore 21.00, incontro con i Manetti Bros. coordinato da Christian Uva (Università Roma Tre) e Vito Zagarrio (Università Roma Tre).

 

 

Mercoledì 29 novembre
Polo Aule DAMS (via Ostiense, 139)
9.30-11.10
Panel 16 –Dinamiche di gender II  (Aula A3 bis)
Chair: Veronica Pravadelli (Università Roma Tre)
«Se c’era Clark Gable, andavo a vederlo; se c’era John Wayne, andavo a vederlo». Formazioni di mascolinità nel pubblico del cinema italiano del secondo dopoguerra
Enrico Biasin (University of Bristol)
The ideal Italian man: Amedeo Nazzari and national melodramatic masculinity
Maria Elena D’Amelio (Università di San Marino)
Fellini e la “formazione incompiuta”. Il maschio italiano tra sessualità e cattolicesimo
Raffaello Alberti (Università della Calabria)
«Non è Richard Gere… ma ti fa divertire». Nuovi “italiani medi” e identità sessuali maschili nella commedia italiana degli anni Ottanta
Federico Zecca (Università di Bari)
Panel 17 –Attori e divi I  (Aula A3)
Chair: Francesco Pitassio (Università di Udine)
1924: Maciste pro o contro Mussolini? Corrispondenze tra divismo cinematografico e potere politico lungo un anno cruciale per la storia d’Italia
Denis Lotti (Università di Padova)
“Ho servito il Re, il Duce e i Presidente della Repubblica”: Vittorio De Sica nell’Italia del secondo dopoguerra
Anna Masecchia (Università di Napoli “Federico II”)
Dive Anni Cinquanta: Lucia Bosè e il melò modernista di Michelangelo Antonioni
Simona Busni (Università della Calabria)
Monica Vitti: un’icona italiana. Da “musa dell’incomunicabilità” a icona sexy
Cristina Colet (Università di Torino)
Panel 18 – Comizi d’amore. Il cinema e la questione sessuale in Italia (1948-1978)/ “Comizi d’amore” (Aula A6)
Chair: Andrea Minuz (Sapienza Università di Roma)
“Tra pochi giorni Rita sarà madre”: divismo e sessualità nei rotocalchi generalisti del dopoguerra
Federico Vitella (Università di Messina)
“Le bellezze italiane sono tutte curve”: identità in conflitto sulle pagine di “Cinema nuovo” (1952-1958)
Valentina Re (Link Campus University)
“Non c’è più nessuna ragione per una donna di sposarsi, a meno che non voglia avere dei bambini”: cinema e sessualità sulle pagine di “Così” (1956-1958)
Tomaso Subini (Università di Milano)
“L’attrice-diva ha fatto veramente colpo e per il resto c’è poco spazio”: divismo e sessualità nelle pagine del “Giornale dello spettacolo” alla fine degli anni ’50
Francesco di Chiara (Università Telematica eCampus)
Panel 19 – Circolazione internazionale e politiche di promozione del cinema italiano (Aula 1)
Chair: Mariagrazia Fanchi (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano)
Studiare la circolazione: metodologie e problematiche
Dom Holdaway (Università di Bologna), Massimo Scaglioni (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano)
Le istituzioni e le politiche a sostegno della circolazione internazionale del cinema italiano
Marco Cucco (Università della Svizzera italiana)
Il cinema italiano negli Istituti Italiani di Cultura all’estero
Paolo Noto (Università di Bologna)
Panel 20 –Identità locali e identità nazionali II  (Aula A8)
Chair: Bruno Roberti (Università della Calabria)
Identità locale VS identità nazionale. Il caso Sardegna
Antioco Floris (Università di Cagliari)
Il Salento si alza. Come una regione di confine nel bacino del Mediterraneo è diventata un’area di interesse nell’ambito del cinema europeo contemporaneo
Luca Bandirali (Università del Salento)
Disfunzioni, Disgregazioni, Digressioni. Se l’identità italiana si fa aporia
Denis Brotto (Università di Padova)
Trevico-Torino (Viaggio nel Fiat-Nam) by Ettore Scola: Turin, Political Activism, and Internal Migration in the ‘70s
Federica Colleoni (University of South Florida, Fondazione ITS di Bergamo)
11.10 – 11.30
Coffee Break
11.30-12.30
Sessione plenaria/Plenary Session (Aula Parco)
Keynote Speaker: Suzanne Stewart-Steinberg (Brown University)
Grounds for Reclamation: From the Swamps to the Days of Littoria
Chair: Giacomo Manzoli (Università di Bologna)
Pranzo/Lunch
14.30-16.10
Panel 21 –Circolazione internazionale e spazi di diffusione del cinema italiano (Aula 1)
Chair: Massimo Scaglioni (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano)
Per una mappatura degli spazi di circolazione theatrical del cinema italiano: il caso statunitense
Michele Fadda (Università di Bologna), Damiano Garofalo (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano)
Il cinema italiano nelle reti televisive e piattaforme digitali statunitensi
Luca Barra (Università di Bologna), Marta Perrotta (Università Roma Tre)
Il cinema italiano nei festival e nelle riviste
Emiliano Morreale (Sapienza Università di Roma)
Panel 22 –Generi e simboli dell’italianità  (Aula A3)
Chair: Pietro Cavallo (Università di Salerno)
Rita e La Zanzara: la costruzione dell’identità giovanile italiana nei film Musicarelli (1958-1968)
Cecilia Brioni (University of Hull)
Il cinema musicale italiano degli anni sessanta e l’identità delle nuove generazioni giovanili tra nazionale e globale
Claudio Bisoni (Università di Bologna)
Vespa, Lambretta and Geghegé: Mods Italian Style 
Rossella Catanese (Sapienza Università di Roma)
Historical Films in Italy (1990-2015): A Taxonomy
Martina Lovascio (University of York)
Panel 23 – Lo sguardo documentario II (Aula A3 bis)
Chair: Marco Bertozzi (Università IUAV di Venezia)
Nord e Sud. Gli stereotipi sul Mezzogiorno nel documentario italiano dal secondo dopoguerra agli anni Sessanta
Mariangela Palmieri (Università di Salerno)
Della lingua di Verga, Pirandello, Vittorini, Sciascia nella memoria dei documentari di Vittorio De Seta
Patrizia Fantozzi (Université Paris III e Paris VIII)
L’Italia vista dal confine: la Sicilia come territorio liminare nel documentario italiano contemporaneo
Chiara Grizzaffi (Università IULM di Milano)
‘Your position?’. Italy at the margins in Fuocoammare
Saskia Kroonenberg (University of Amsterdam)
Panel 24 –Attori e divi II (Aula A6)
Chair: Giulia Carluccio (Università di Torino)
Volonté e Mastroianni: l’attore ingenuo e l’attore sentimentale
Fabrizio Deriu (Università di Teramo)
Un esempio di identità italiana: il magistero d’attore di Gian Maria Volonté
Marina Pellanda (Università IUAV di Venezia)
Il buono, il mammone, il cattivo: Stefano Accorsi e le maschere dell’italianità
Alberto Scandola (Università di Verona)
Acting, Non-Acting, and Unconventional Stardom from Neorealism to Fire At Sea Catherine O’Rawe (University of Bristol)
Panel 25 –Panorami contemporanei III (Aula A8)
Chair: Gugielmo Pescatore (Università di Bologna)
Sorrentino’s one shot sequences and the rhetoric of the gaze
Vito Zagarrio (Università Roma Tre)
Il lavoro di memoria ne “Il Divo” (2008) di Paolo Sorrentino. Scrittura cinematografica di una storia controversa
Vittoriano Gallico (Université de Nantes)
Mediare il medium. Narrazioni dell’identità e strategie dell’emancipazione in “Liberami” di Federica Di Giacomo
Dario Cecchi (Sapienza Università di Roma)
Gomorra – La serie: l’Italia tra Scampia e Hollywood
Angela Maiello (Sapienza Università di Roma)
Panel 26 –Storia e italianità II  (Aula A7)
Chair: Elena Dagrada (Università di Milano)
Identità italiana e storia in Totò al Giro d’Italia
Elio Frescani (Università di Salerno)
L’Italia a colori, anzi in (bianco e) nero. Su La spiaggia di Alberto Lattuada
Luca Venzi (Università di Siena)
Tra identità italiana e cultura americana: il cinema di Giuseppe De Santis
Alessandro Canadè (Università della Calabria)
Il brusio del dialetto come godimento plurale della lingua 
Giulia Raciti (Università di Palermo)
16.10-16.30
Coffee Break
16.30-18.10
Sessione plenaria  (Aula Parco)
Tavola rotonda a partire dal volume Il cinema di Stato. Finanziamento pubblico ed economia simbolica nel cinema italiano contemporaneo, a cura di Marco Cucco e Giacomo Manzoli (Il Mulino, 2017)/

 

Teatro Palladium (piazza Bartolomeo Romano, 8) – ore 21.00

Incontro con i Manetti Bros.
Introducono  Christian Uva (Università Roma Tre) e Vito Zagarrio
(Università Roma Tre)

 

Infoline
anna.bisogno@uniroma3.it 347.7929260
christian.uva@uniroma3.it