Incontro con  Mariarosy Calleri e Patrizia Fregonese de Filippo

a cura di Vito Zagarrio

Proiezione dei cortometraggi:

UNCOVERING (USA, 1996, B&W – 13 min) regia di Mariarosy Calleri
Una narrativa sperimentale che affronta gli stereotipi legati alle donne appartenenti alle varie etnie presenti in America ed offre un’inconsueta esplorazione della sessualità e del corpo femminile dal punto di vista di una regista italiana che vive a New York. Il film sonda i confini tra identità privata e identità pubblica e affronta la difficoltà di definirsi indipendentemente dai cliché condivisi da gran parte della società.

L’ISOLA SOMMERSA – HIDDEN ISLAND (USA, 1998, B&W e Color , versione originale 47 min, versione breve di 11 min realizzata per l’evento) regia di Mariarosy Calleri
Un documentario sperimentale sulla parabola dell’emigrazione che lega il destino di una figlia a quello del padre e per estensione svela, attraverso una combinazione di suoni ed immagini simboliche, le emozioni di coloro che affrontano il viaggio alla ricerca di un luogo in cui vivere diverso da quello in cui sono nati.

IL GIORNO PIU’ BELLO DELLA MIA VITA (Italia, 2009, Color 19 min) regia di Patrizia Fregonese de Filippo
Alina è rumena, bella, povera e ha solo sedici anni quando s'innamora di Bogdan. Parte, con il fidanzato, per l’Italia, col sogno di una vita migliore. Ma lui la vende, le porta via i documenti e l’ abbandona in terra straniera, dove viene violentata, ridotta in chiavitù e costretta a prostituirsi, con la minaccia che altrimenti uccideranno il suo fratellino. La volontà di Alina è completamente annientata: è un corpo senz’anima. Ma un giorno, finalmente, Alina trova il coraggio di denunciare i suoi aguzzini e viene inserita in un programma di protezione.

BLOOD (Italia, 2013, Color, 16 min) regia di Patrizia Fregonese de Filippo
Andrea, un giornalista di Napoli, indaga sulla morte di un esimio scienziato, ritrovato cadavere a Roma, dopo aver parlato con un alto prelato, delle sue ricerche su un antico mistero mai svelato: il miracolo del sangue di San Gennaro. Andrea si troverà coinvolto da
strani fenomeni paranormali e presenze sovrannaturali e vivrà diversi livelli temporali, che si intrecciano a misteri e congiure dal 1389 a oggi.

FRANCESCA (Italia, 2016, Color, 16 min) regia di Mariarosy Calleri
Una donna entra in ospedale per uno svenimento improvviso e scopre di avere una malattia grave. Decide di non dire nulla al marito e ai figli che nonostante le circostanze sono molto duri con lei. Con una telefonata, fatta nell’urgenza di chi non sa quanto tempo le resta da vivere, Francesca riesce a risvegliare nei suoi cari alcuni “valori” dell’esistenza che nella grigia quotidianità erano come evaporati, o sommersi da piccoli conflitti e anguste routine.

MOGLIE PER UNA SERA (Italia 2017, Color 19 min) regia di Mariarosy Calleri
Ci sono serate che mettono a nudo l’essenza delle persone, l’invito a casa del capo è una di quelle. Leonardo ed Egle come anche Riccardo ed Isabella usciranno dalla cena a casa dei Trimani profondamente cambiati.

“Female Gaze. Donne e cinema”

Tavola rotonda con Mariarosy Calleri, Patrizia Fregonese de Filippo, Tiziana Bagatella, Livia Lupattelli, Marina Piperno (produttrice), Fiorenza Scandurra (Libera Università del Cinema), Veronica Pravadelli (Università Roma Tre), Ilaria De Pascalis (Università Roma Tre), Vasiliki Kynourgiopoulou (Associate Dean of Academic Affairs, John Felice Rome Center – Loyola University Chicago),

modera Vito Zagarrio.

4 dicembre
20:00

Gratuito